Presentazione dell'Autogestione

L’Autogestione consiste in tre giorni, generalmente in aprile e quindi in un clima primaverile, durante i quali il Liceo di Mendrisio si trasforma profondamente. L’organizzazione è affidata ad una numerosa commissione composta da soli studenti (circa una quarantina), che si ritrovano a scadenze regolari, durante tutto l’anno: viene scelto il tema, progettato lo svolgimento delle attività, dei concerti e delle proiezioni che arricchiscono i tre giorni. L’Autogestione, infatti, consiste proprio in questo: organizzare e partecipare ad attività di svariato genere, dal torneo di rugby, alla conferenza di filosofia, al corso di cucina, alla lezione sulla guerra nelle isole Falkland. Per riuscire a proporre queste attività gli allievi si mobilitano già fin da ottobre/novembre, cercando persone disposte a giocare il ruolo di relatore, oppure proponendo attività loro stessi. Al termine delle attività della giornata, gli allievi possono rilassarsi con la musica che le band liceali o della realtà ticinese propongono sul piazzale del liceo. Da un paio d’anni, inoltre, l’Autogestione si protrae fino alla sera, con la proiezione di film nell’atrio del liceo, arredato per l’occasione con divani e comodi puff, oppure con la festa del venerdì sera. L’Autogestione si svolge in un clima piacevole ed è un momento importante per la vita del Liceo di Mendrisio, poiché dà la possibilità agli allievi di progettare e assaporare la scuola in modo diverso, assieme ai docenti interessati. L’Autogestione è bella!

La Commissione Autogesty

FASCIA H2